Artigianato

L’arte di modellare la creta per produrre oggetti in ceramica ha origini antichissime.In passato tale forma di artigianato era diffusa su tutto il territorio regionale (in particolare a Guardiaregia, Trivento e Campobasso) per la facilità con cui si poteva reperire la materia prima, una pasta terrosa di buona qualità diffusa in varie zone della regione.Il primo noto ceramista molisano  fu un tale maestro Sabino che operò nel Medioevo; non esistono testimonianze storiche significative sul suo conto, ma...

Il tombolo è un cuscino imbottito su cui si fissano il disegno ed i fuselli e da cui lo stesso merletto spesso prende il nome (pizzo a tombolo). La forma del tombolo può essere molto varia: nella maggior parte delle regioni italiane è costituito da una sorta di cilindro o manicotto, in altre zone invece troviamo un cuscino piatto o leggermente bombato (cosiddetto "a testa di fungo"). Si lavora in genere seguendo un disegno sottostante, fissato sul tombolo,...

L’arte orafa è una delle specializzazioni che connotano in modo particolare l’artigianato abruzzese non soltanto per la prestigiosa eredità delle produzioni passate, ma anche per la sua vitalità sul mercato attuale.I centri che meglio rappresentano la tradizione storica sono Sulmona (AQ), Guardiagrele (CH), Pescocostanzo (AQ), Scanno (AQ), Teramo e L’Aquila.A Sulmona è attestata già dal XIII secolo la presenza di maestri orafi e argentieri che producevano per una committenza di rango, nobile ed ecclesiastica innanzi tutto, manufatti di...

Sede del "Centro d'eccellenza per l'artigianato d'Abruzzo", Guardiagrele offre al visitatore tutta la bellezza del "fatto a mano": ferro battuto, ceramica, legno tornito, rame lavorato, tombolo, coperte e costumi abruzzesi, pietra lavorata e naturalmente arte orafa e gioielli. Nonostante il ferro e il rame non siano metalli preziosi, la mano dell’uomo dà valore aggiunto al materiale grazie ai processi di battitura e piegatura che permettono di realizzare decorazioni di ogni tipo e ottenere, dunque, delle...

"E' strano quanto silenzio avvolge il Molise, eppure, in qualche modo, penso che il Molise si deve essere vendicato di quell'abbandono. Con  le campane. Quell'eco è appunto del Molise che risuona in tutto il mondo." - Antonio PascaleIn Agnone da otto secoli si tramanda di padre in figlio una caratteristica tradizione, quella della fusione delle campane, che oggi viene portata avanti con passione e dedizione dalla famiglia Marinelli.La Pontificia Fonderia Marinelli, infatti, è l’unica sopravvissuta tra...